0
Shares
Pinterest WhatsApp

E’ in corso in questi giorni nel Galles (dal 26 maggio scorso sino al 5 giugno) un originalissimo Festival del Libro che ogni anno richiama in un paesino di 1800 abitanti oltre 500 mila persone.

A32G1J-1680x1050

Torniamo indietro nel tempo e cerchiamo di capire cosa possa aver reso speciale il piccolo paese di Hay-on-Wye.

Negli anni ’60, un libraio gallese, Richard Booth ebbe l’idea di installare nel paesino un centro di vendita di libri usati.

Immagine

Ristrutturò una locale caserma dei pompieri, ci ricavò all’interno una libreria e si “autoincoronò” King of BookTown, Re della città dei libri. E la cittadina medievale segui con grande entusiasmo il nuovo “Re” realizzando luoghi di esposizione di libri in ogni anfratto.

P1010587

Tantissime (oltre 40) e tanto diverse tra loro le librerie. Si possono trovare rivendite di libri Horror, di libri di poesia (The Poetry Bookshop che ospita raccolte poetiche in tutte le lingue), di libri storia e di arte.

DSCF1299-1600x700_1

Per chi volesse saperne di più e magari organizzare un viaggio last minute, il raduno si chiama HAY Festival (Link): seppure minuscolo, il luogo ospita anche botteghe artigianali e pub dov’è possibile degustare birre fatte in casa e cibi tipici.

Hay-on-Wye_Book-Shops_06

Previous post

La Maschera di Ferro di Exilles

Next post

Le terre "ballerine" del Lago Coniglio