0
Shares

Sapete cosa rappresenta questo scatto in bianco e nero?

spazio-660x370

E’ la realizzazione di un sogno dell’uomo: la prima fotografia della Terra vista dallo spazio.
Risale al lontano 24 ottobre 1946: una fotocamera 35 millimetri, montata su un missile V-2, riprese questo scatto in bianco e nero.
Fu presa durante un volo suborbitale. Gli Stati Uniti d’America lanciarono un vettore V2 il 24 ottobre 1946, in grado di scattare una fotografia ogni 1,5 secondi.
Le V2 furono progettate dallo scienziato e ingegnere tedesco Wernher Von Braun, che dopo la guerra si trasferì negli Stati Uniti, dove lavorò a molti progetti militari americani.
Il merito di questo scatto è anche da attribuire alla squadra d’ingegneria della Johns Hopkins University. Gli ingegneri svilupparono la fotocamera 35 mm, in grado di scattare una foto ogni secondo e mezzo.

Questa foto è la progenitrice della nota “Blue Marble”, una famosa fotografia della Terra scattata il 7 dicembre 1972 dall’equipaggio dell’Apollo 17 (l’ultima missione del Programma Apollo) ad una distanza di circa 45 000 km. È una delle immagini più distribuite nella storia della fotografia perché è una delle poche che ritraggono la terra completamente illuminata, in quanto al momento dello scatto il Sole era alle spalle degli osservatori. Da quella distanza, la Terra appariva agli astronauti come una biglia (blue marble è traducibile dall’inglese come “biglia blu”).

The_Earth_seen_from_Apollo_17

Previous post

L’incredibile impresa di Fangio al Nurburgring (1957)

Next post

Il Punt e Mes di Armando Testa