3
Shares

Prende il nome da padre Sebastian Kneipp, un abate tedesco che cominciò a interessarsi alla medicina naturale e all’idroterapia a seguito di una polmonite tubercolosa che lo colpì da giovane e per la quale era stato dato per spacciato. Kneipp ogni giorno raggiungeva di corsa le rive del Danubio e si tuffava nudo per pochi secondi nell’acqua gelida; poi si rivestiva e correva a casa. Dopo sei mesi era guarito.

kneip5

Kneipp aveva intuito che gli stimoli improvvisi e costanti con l’acqua fredda attivano il sistema immunitario e quello circolatorio e che l’acqua dissolve le tossine che non permettono al sangue di circolare nel modo giusto, ripristinando così la salute.

percorso-kneipp-panoramic-hotel-plaza-abano-terme

Il percorso Kneipp consiste nel camminare su sassi di fiume stondati, posti al fondo di vasche che alternano acqua calda e acqua fredda, contrasto termico che è alla base del percorso. L’applicazione dell’acqua fredda sulla cute riscaldata provoca immediatamente rapida vasocostrizione, leggera ipertensione, attivazione del ricambio di sangue e aumento del respiro cardiaco. Dopo 10-15 minuti inizia la reazione riflessa del circolo sanguigno: il sangue viene richiamato in superficie, si attiva il tono vascolare e il respiro diventa più lento e profondo, la pressione e il tono cardiaco si regolarizzano, la muscolatura e gli organi interni si rilassano.

PERCORSO KNEIPP SPA

Questo processo, chiamato da Kneipp effetto pompa ematica, attraverso lo spostamento di notevoli masse di sangue prima dalla superficie al profondo e poi viceversa, favorisce il miglioramento dell’irrorazione dei tessuti, la diminuzione degli spasmi e dei dolori in genere e attiva la digestione e gli organi interni.

GERMAN SPA

 

Previous post

Quelle forme arrivate dal futuro

Next post

Storia andalusa di re, nodi e fedeltà