0
Shares

Terza tappa del Gru Village 2017, con un ospite internazionale, la Britannica Jess Glynne, ex voce solita dei Clean Bandit. Da solita, sta riscuotendo successi a catena, ed è orgoglio Torinese averla avuta nell’unica tappa Italiana. La sua folta chioma rossa mi ricorda Fiorella Mannoia, e con una voce molto calda, che scalda l’aria frizzante della serata.

img_4810 img_4954

C’è chi l’ha paragona a Amy Whinehouse, chi a Adele e chi a Bejoncè, io mi sento di dire che assomiglia solo a se stessa, con pezzi molto pop e coreografici.

 

Spesso accusata per la sua sfera sessuale su ambo i sessi, risponde molto seccata dicendo che la sua sessualità non è un affare di stato…Possiamo darle torto? Direi proprio di no…

Previous post

Gru village 2017: Francesco Gabbani

Next post

Gru Village 2017: Bastille