0
Shares

Hag è l’acronino di Handels Aktien Gesellschaft, azienda di Brema, in Germania, dove il chimico Ludwig Roselius, mette in atto il primo procedimento industriale di estrazione della caffeina dal caffè che entra a regime nel 1907.

Il marchio Hag è un marchio di caffè espresso decaffeinato, era stato creato dall’imprenditore italiano Tommaso Berger e introdotto sul mercato nel 1920.

caffe_hag_pubblicia_1977

E dopo un periodo di grandissima notorietà (grazie anche ad una campagna marketing perfetta), nel corso degli anni tutti i produttori di caffè hanno cominciato a produrre il decaffeinato minando così l’esclusiva Hag che risaliva ai primi del ‘900.

In un noto carosello HAG (ad opera dei fratelli Gavioli: ricordate il personaggio Carioca, opera di Gino Gavioli?) i protagonisti sono Ulisse e la sua ombra, che sono perennemente in conflitto. Ulisse alle prese con le sue stranezze e strategie che finiscono sempre male e l’ombra che cerca di farlo ragionare e di fargli capire gli errori. Ulisse è nervosetto ed il suo sbotto è “Urca veh”.

L’ombra conclude sempre con: “tu ti agiti troppo, devi imparare a comportarti con calma, con la calma si arriva a tutto, bevi solo Caffè Hag””. Lo stacco finale consiglia: “bevetene quanto volete”. Al bar chiedendo la bustina ed a casa nella confezione in barattolo

Dal giugno 2015 il marchio Hag è di proprietà della Jacobs Douwe Egberts (Jde), si produceva fino ad oggi nello stabilimento di Andezeno, sulla collina di Torino.

caffe_hag_carosello_pubblicita_1970

Si è saputo ieri che purtroppo la proprietà avrebbe deciso di chiudere lo stabilimento torinese, trasferendo al’estero la produzione.

Previous post

Tre motivi per visitare il "rinato" Castello di Moncalieri

Next post

In giro per Musei: La pittura del Veronese