0
Shares

Dal 26 ottobre GAM Torino ospiterà oltre 80 opere provenienti da importanti musei italiani e da enti e collezioni private, firmate tra gli altri da Silvestro Lega, Giovanni Fattori, Cristiano Banti, Telemaco Signorini, Odoardo Borrani, oltre che con Antonio Fontanesi, con i “piemontesi” della Scuola di Rivara e i liguri della Scuola dei Grigi.

macchiaioli-1

I Macchiaioli sono stati un gruppo di artisti attivi soprattutto in Toscana nella seconda metà dell’Ottocento.
Formatosi nella Firenze a partire dal 1855, tra i giovani frequentatori del Caffè Michelangiolo, il movimento nasce come reazione all’inerzia formale delle Accademie tenendosi anche in rapporto con i fermenti ideologici del Risorgimento nazionale.
Tale sperimentazione porterà a un’arte italiana “moderna”, che ebbe proprio a Torino, nel maggio del 1861, la sua prima affermazione alla Società Promotrice delle Belle Arti.
Il movimento macchiaiolo afferma la teoria della ‘’macchia’’ sostenendo che la visione delle forme è creata dalla luce come macchie di colore, distinte, accostate o sovrapposte ad altre macchie di colore: l’artista è così libero di rendere con immediatezza verista ciò che il suo occhio percepisce nel presente.

giovanni-fattori-accampamento-di-bersaglieri
Teorici e critici dei Macchiaioli furono Diego Martelli ed Adriano Cecioni che dettarono le regole basilari dello “stile”.
Curiosità: Il termine Macchiaioli fu utilizzato dalla Gazzetta del Popolo per la prima volta nel 1862 in occasione di un’esposizione fiorentina. In realtà l’espressione fu coniata dal giornalista in senso denigratorio, ma gli artisti decisero da allora in poi di adottare tale termine come identificativo del loro gruppo.

100_banti_persito

“I Macchiaioli. Arte italiana verso la modernità”
26 ottobre 2018 – 24 marzo 2019
GAM Torino

In Copertina: Giovanni Fattori, Soldati francesi del ’59, 1859 ca. – Viareggio, Istituto Matteucci

Previous post

Quella doppietta a Monza 1988, nel segno del Drake

Next post

San Domenico, le teste di cane e la Pala del Guercino