9
Shares

Nel 1966 nasceva la Gufram, come marchio del laboratorio creativo per la produzione di arredamento moderno della ditta dei Fratelli Gugliermetto, già attiva nella fabbricazione di sedie e sedute a partire dal 1952 a Grosso (TO).

img
A partire dal 1966 prende la direzione artistica Giuseppe Raimondi che firma per l’azienda diversi prodotti e coinvolge altri artisti e architetti nella progettazione dei primi prodotti e prototipi dell’azienda. Nel 1968 nascono i Multipli (oggetti d‘arte riprodotti industrialmente in edizione limitata) presentati alla XIV Triennale di Milano riscuotendo un successo di pubblico e stampa incredibile.
Nel 1972 nella mostra dedicata al design italiano intitolata “Italy: The New Domestic Landascape”, curata da Emilio Ambasz e allestita al MoMA The Museum of Modern Art di New York vengono prima esposti ed in seguito acquisiti per la collezione permanente del museo diversi Multipli.
Successivamente i prodotti della Gufram saranno acquisiti in altri musei europei ed americani, tra cui: il Vitra Design Museum, la collezione permanente della Triennale di Milano, il Centre Pompidou di Parigi, il Denver Art Museum, The Metropolitan Museum of Art, New York, il Cooper Hewitt National Design Museum.

img-big02

Nasce nel 1970 BOCCA di Studio65, il famosissimo divano a forma di labbra giganti, che trae ispirazione dal quadro “Il Volto Di MaeWest” del 1935 del surrealista Salvator Dali, oltre che alle bocche rosso fuoco delle dive hollywoodiane.
DNA Pop, anima sensuale e provocatoria, aspetto femminile ed elegante: Bocca è tra i prodotti più ricercati, amati e imitati del settore.

Previous post

La "Velata" di San Pietro in Vincoli

Next post

Perchè nel risotto alla milanese si usa lo zafferano