0
Shares

Nella varietà infinita e complessa di musei che sorgono a Londra e in Inghilterra, che solitamente si visitano, non può mancare la Tate Modern, galleria di arte moderna e contemporanea, una delle gallerie di arte contemporanea più famose al mondo.Vediamo in inglese un po’ di storia e una mostra decisamente particolare.

Tate Modern is a modern art gallery located in London. It is Britain’s national gallery of international modern art and forms part of the Tate group (together with Tate Britain, Tate Liverpool, Tate St Ives and Tate Online). Tate holds the national collection of British art from 1900 to the present day and international modern and contemporary art.

contemporary1

La Tate Modern è una galleria di arte moderna situata a Londra. È la galleria internazionale dell’arte moderna della Gran Bretagna e fa parte della Tate Group ( insieme alla Tate Britain, Tate Liverpool, Tate St. Ives e Tate Online.La Tate contiene la collezione nazionale di arte britannica dal 1900 ad oggi e arte moderna e contemporanea.

Vi ho beccato! Stavate già per addormentarvi, sicuramente. Quello che invece vi farà in un certo modo sorridere è che alla Tate Britain, la galleria che si trova a Millbank, è cominciata a Novembre una mostra, che finirà a Settembre del 2016, intitolata “Art and Alcohol”.

70ac9c298f0c7215c6cc9570ee845bec

Estrapolo alcuni punti dalla recensione tratta da Timeout London, sito che tratta di tutto ciò che accade nella capitale inglese e naturalmente alcuni quadri esposti:

“…it’s a concise display, clear-headed from start to finish, of rarely shown works from the collection. Most were created in the nineteenth century, when the hedonism of the Georgian and Regency eras gradually gave way to the self-denial of the uptight Victorian period, while a fashion for seventeenth-century Dutch paintings ensured that tavern scenes were all the rage in British art.”

…è un’esposizione concisa e razionale dall’inizio alla fine di lavori raramente mostrati della collezione. La maggior parte di essi sono stati creati nel diciannovesimo secolo, quando l’edonismo dei georgiani e il periodo della Reggenza cedettero alla abnegazione del castigato periodo Vittoriano, mentre la moda di dipinti olandesi del diciassettesimo secolo si assicurava che le scene delle taverne inglesi fossero di grido nell’arte britannica.

“You’ll see fantastically detailed scenes of shitfaced Londoners, drinking to forget, to dull the pain, or just because they can. ‘If you were poor you would have drunk porter and ale,’ says curator David Blayney Brown. ‘If you were further up, you would be drinking wine and port. People used to get through the most phenomenal amounts of port.

Vedrete scene dettagliate magistralmente di londinesi ubriachi marci che bevevano per dimenticare, per offuscare il dolore o solo perché se lo potevano permettere. “Se foste stati poveri avreste bevuto birra Porter e Ale”, spiega il curatore della mostra David Blayney Brown. “Se foste appartenuti a una classe superiore, avreste bevuto vino e porto. La gente aveva l’abitudine di ingurgitare le più fenomenali quantità di porto.

Di seguito due dei quadri più interessanti della mostra

The Last Day in the Old Home 1862 Robert Braithwaite Martineau 1826-1869 Presented by E.H. Martineau 1896 http://www.tate.org.uk/art/work/N01500
The Last Day in the Old Home 1862 Robert Braithwaite Martineau 1826-1869 Presented by E.H. Martineau 1896 http://www.tate.org.uk/art/work/N01500

This was painted during the height of Victorian moralism. What’s happened is that a country gentry family are having to leave the ancestral mansion and the bailiffs are totting up all the contents.

Questo quadro fu dipinto durante l’apice del moralismo vittoriamo. Ciò che succede è che una famiglia aristocratica di campagna sta per lasciare la dimora degli antenati e gli ufficiali giudiziari stanno contando i contenuti.

The Worship of Bacchus 1860-2 George Cruikshank 1792-1878 Presented by R.E. Lofft and friends 1869 http://www.tate.org.uk/art/work/N00795
The Worship of Bacchus 1860-2 George Cruikshank 1792-1878 Presented by R.E. Lofft and friends 1869 http://www.tate.org.uk/art/work/N00795

This is a picture of pictures. There are at least a hundred different scenes going on: drunken schoolmasters, drunken famililes, people drunk in the streets, people too drunk to work in the factories and mills in the background. In the middle is this statue of Bacchus, so in theory they’re all paying homage to Bacchus, which means they’re all getting completely plastered.

Questa è un’immagine di immagini. Ci sono almeno un centinaio di scene diverse: maestri ubriachi, famiglie ubriache, gente ubriaca nelle strade, gente troppo ubriaca per lavorare nelle fabbriche e stabilimenti sullo sfondo. Al centro si trova la statua di Bacco, così in teoria tutti stanno omaggiando Bacco, il che significa che si stanno tutti sbronzando.

Avete tempo fino a Settembre del prossimo anno per visitare la mostra. Ma prima di andare ricordate:  ” Don’t drink like a fish” .  To drink like a fish  significa bere eccessivamente, ubriacarsi.

Enjoy your weekend!

Stefania

 

Previous post

L'ultimo viaggio da "star" del sottomarino Toti

Next post

Il ponte delle spie