0
Shares

Nel luglio 1847, nasce a Torino la “Michel, Re, Agnelli e Baudino – Distilleria nazionale di spirito di vino all’uso di Francia – Deposito di rhum, absinthe, kirsch, cognac, curaçao”.

L’impresa porta il nome dei quattro fondatori: Clemente Michel, Carlo Re, Carlo Agnelli ed Eligio Baudino.

Alla sede torinese e alla distilleria ubicata a San Salvatore Monferrato, ben presto si affiancano un magazzino a Genova Sampierdarena, una fabbrica di birra ad Alessandria e case di rappresentanza a Béziers e a Narbonne. Sin dai primi anni, appaiono in organico Teofilo Sola e Alessandro Martini, un fiorentino che nel 1848 entra a lavorare nell’azienda torinese come garzone a 14 anni e la cui intraprendenza gli consente di acquisire dal 1851 una compartecipazione agli utili della “Michel Re Agnelli e Baudino”.

azienda_1847

Nel 1863 la società si ristruttura e prende il nome di Martini, Sola e C.ia: arriva un terzo socio, il liquorista Luigi Rossi, che già collaborava con la precedente gestione, esperto nella preparazione del vermouth.

Nel 1864 la sede produttiva viene trasferita a Pessione, piccola frazione di Chieri: i soci vi acquistano una palazzina dotata di cantine e circondata da una estensione di terreno dove saranno successivamente edificati i nuovi reparti aziendali.

martini-e-rossi

Dopo le prime onorificenze ottenute alle Esposizioni Internazionali di Dublino e Parigi, prende il via una sequenza di riconoscimenti che da tutto il mondo vanno ad arricchire il medagliere della Società, la quale nel corso della sua storia potrà fregiarsi del titolo di fornitore ufficiale di molte Case Reali in Europa e nel 1922 persino dell’Imperatore del Giappone.

Su uno degli edifici dello stabilimento di Pessione campeggia una targa che ufficializza la nomina a fornitore ufficiale a Sua Maestà la Regina Elisabetta II del Vermouth Martini.

onoreficenza

Previous post

Olivetti 110 anni di innovazione

Next post

Il Natale Magico 2018 di Torino